Intervista a...

Alessio Guadagno

Specialità: velocità

Ogni mese qualche domanda a un atleta Kronos e al suo allenatore!

Leggi l'intervista

Gennaio 2019

Un intenso inizio anno, ricco di gare!

Formia - Ancona - Roma

Salutato il 2018 con la premiazione annuale della società presso l’impianto della Cecchignola, la Kronos Roma è subito scesa in campo per la stagione agonistica 2019. Nel mese di gennaio atleti di tutte le categorie si sono cimentati in gare indoor e corse campestri come da calendario invernale.

Ad inaugurare questo nuovo anno targato Kronos sono stati gli atleti di Tor Tre Teste, sempre in prima linea in fatto di agonismo. Alla Manifestazione Regionale Indoor presso il CPO di Formia, lo scorso 13 gennaio, hanno fatto il loro ingresso nella categoria Cadetti i 2005 Leonardo Bonvecchi, Alice Pierini, Clara De Angelis e Alessio Stelluto. Buona la loro prima prestazione ufficiale con partenza dai blocchi e scarpe chiodate.

Nella stessa manifestazione, cui hanno preso parte anche i neo-allievi Alessio Guadagno e Riccardo Di Stasi, ha esordito l’atleta della Farnesina Elisa Cavallo ed è tornato in pista, dopo un lungo periodo di stop, il cadetto Flavio Margutti, la cui prima uscita dell’anno sui 60m ha soddisfatto le aspettative. Convincente sia nello sprint che nei 60hs anche il multiplista Stefano Litta, ormai sempre più polivalente.

Giusto il tempo di prendere nota dei risultati ed è già tempo di fare gli zaini per la gara successiva. Sabato 19 gennaio la macchina Kronos, guidata ancora una volta da Valeria e Arianna, si mette di nuovo in moto: la destinazione stavolta è il Palaindoor di Ancona.

Ad aprire le danze della due giorni di gare sono gli allievi del mezzofondo veloce: completano i 4 giri del loro primo 800 indoor Simone Abou e Tommaso Meglio, incitati dal tifo dei compagni venuti da Roma con un giorno di anticipo con il solo intento di fare squadra e condividere un’esperienza di sport e amicizia. Segue il 200 di Alessio Guadagno che, non soddisfatto della prestazione, inizia già a caricarsi per il giorno seguente.

Stanchi e ancora emozionati per l’impatto con una manifestazione nazionale, atleti, genitori e tecnici se ne vanno allegramente in pizzeria a conoscersi meglio fuori da una pista e a condividere passioni diverse dall’atletica. La trasferta è un’occasione di unione e coesione, e anche stavolta il gruppo si è dimostrato legato da un affetto sincero e profondo.

Profondo come il sonno che viene interrotto dalla sveglia del mattino seguente. Alle 9 di Domenica 20, giorno in cui tra le altre cose ad Ancona è previsto il disinnesco di un ordigno, i cadetti sono già presso l’impianto, pieni di tensioni e carichi di ansia da prestazione.

I 60 metri sono un successo: siglano il PB, migliorandosi ancora rispetto alla gara di Formia, Clara De Angelis (8.45), Leonardo Bonvecchi (7.89), Alessio Stelluto (7.69) e un inarrestabile Stefano Litta (7.60). Corrono veloci anche Andrea Magurano, Alessandro Masi e Alice Pierini.

Nel giro di pista, complice la stanchezza e la lunga attesa prima della seconda gara, i velocisti della categoria cadetti stupiscono leggermente meno rispetto allo sprint del mattino. La più convincente è Clara De Angelis che chiude il 200 in solitaria con un ottimo 28.10. Avvincente la serie in cui, a distanza di una corsia l’uno dall’altro, vengono schierati Bonvecchi, Litta e Stelluto. Questi ultimi due reduci peraltro da un primo scontro diretto nei 60 piani. A correre più veloce ad Ancona è stato Stefano, ma siamo certi che questa sfida interna ci regalerà grandi emozioni quest’anno.

Di emozioni ne sa qualcosa Matteo De Carlo, alle prese con il suo primo 400 (54.48), nella stessa manifestazione in cui il primatista italiano della specialità Lorenzo Benati, qualche minuto prima di lui, ha incantato il pubblico.

Nel frattempo, a Formia, il saltatore Riccardo Di Stasi trova una buona pedana nel triplo e si avvicina, guidato da Annamaria Pisani, al suo primato personale. Poco prima del momento clou della giornata, arriva il riscatto anche per Alessio Guadagno che, con le nuove chiodate appena acquistate, ferma il cronometro a 7.49, migliorando così il suo personale nei 60 piani.

I brividi più forti però ce li regala, nella stessa distanza, l’italiano più veloce di sempre. Filippo Tortu firma davanti agli occhi estasiati del pubblico del Palaindoor la Migliore Prestazione Nazionale U23, a conclusione di una due giorni già indimenticabile.

Stanchi ma galvanizzati da questa esperienza divertente e stimolante, troviamo le energie per affrontare la sfida successiva: il Trofeo Giovanile di Cross, in programma all’Ippodromo di Capannelle, il 27 gennaio, guidati dai tecnici Stefania e Arianna e supportati dal Direttore Tecnico Annamaria Pisani e dai dirigenti Stefano Ferri e Massimo De Paoli. La società si presenta con 35 atleti iscritti, tra cui il nutrito gruppo di Colleferro guidato dall’allenatrice Lara Brugnetti, a cui diamo un caloroso benvenuto.

Le prestazioni di maggior rilievo sono siglate categoria Ragazzi: i fantastici 3 2006-2007 sono Christian Panunzio (13°, Tor Tre Teste – gruppo di Valeria), Jean Walter Arcadu (37°, Tor Tre Teste – gruppo di Giulia Concilio) e Lorenzo Migliotti (45°, Farnesina – gruppo di Arianna). Grazie al loro sforzo corale, la società si piazza al 6° posto nella classifica di squadra dopo la 1a prova.

Si difendono bene anche i Cadetti: presenti sulla linea di partenza in bianco e blu Kronos in 9; i primi tre di loro a tagliare il traguardo sono stati Matteo Verde (36°, Tor Tre Teste), Marco Tarnauceanu (41°, Tor Tre Teste) e Roman Gasperini (51°, Colleferro).

La squadra femminile vede schierate 3 ragazze e 2 cadette: Sofia Trovarelli (Tor Tre Teste), Letizia Schina e Giorgia Gramiccia (Colleferro); Elisa Cannavò (Farnesina) e Serena Coculo (Colleferro).

Per la categoria Esordienti, tra i 14 rappresentanti Kronos, si distinguono: Flavio Sardella (11°) e Francesco Carta (14°), entrambi allenati a Tor Tre Teste da Giulia Concilio; Susanna Galassi (4°), seguita da Serena Fabri e Lorenzo D’Antonio, del gruppo Tor Tre Teste di Valeria.

Si difendono bene anche i tanti atleti dei gruppi Farnesina di Stefania e Arianna, molti dei quali alla loro prima gara. Un gennaio intenso e ricco di emozioni, che ci fa ben sperare per i prossimi appuntamenti della stagione invernale. La società ringrazia tutti i partecipanti a queste prime gare del 2019 e lo staff che ha reso possibile esservi presenti.

Arrivederci in pista e sempre, forza Kronos!

Risultati completi (fidal.it)

Sconti sulle visite mediche

per tutti i tesserati Kronos e relativi familiari

L'Istituto di Medicina e Scienza dello Sport, centro di eccellenza con oltre 50 anni di esperienza, nasce con un grande obiettivo: quello di tutelare la salute e le prestazioni dei grandi atleti olimpionici delle varie nazionali azzurre. Oggi l'IMSS rappresenta un punto di riferimento non solo per gli atleti ma anche per tutti i privati che possono aver bisogno di interventi medici e riabilitativi di elevata professionalità.

Corsi di atletica 2018-2019

per ragazzi da 4 a 18 anni

Stadio della Farnesina (Via Maresciallo Caviglia, 29)

Corsi di 1/2/3 allenamenti a settimana

Martedì e Giovedì

ore 17.00/18.30

Sabato

ore 15.30/17.00

Sostieni il Kronos con il Tuo 5 x 1000!

CODICE FISCALE 97231110582